L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA]

 

MERCATINI DI NATALE

 

A Terzo ottavo mercatino dell'Avvento
giovedì 8 dicembre nella sala Benzi

Terzo. L'appuntamento a Terzo si ripete: anche quest'anno giovedì 8 dicembre sarà mercatino dell'Avvento. Da ormai otto anni il giorno dell'Immacolata in sala Benzi, a Terzo, si possono acquistare regali di Natale, confezionati a mano dalle volontarie della Pro Loco; il ricavato del mercatino è tradizionalmente devoluto in azioni di solidarietà: per il 2005 il ricavato contribuirà all'acquisto di montascale per disabili, da installare nella sede sociale della Pro Loco.
Sarà possibile acquistare creazioni originali nelle varie tecniche: ogni oggetto è un pezzo unico!
In sala Benzi dalle ore 10,30 alle 12,30 e, dopo il pranzo d'Avvento (prenot. 0144 394977), dalle ore 14,30 alle 18,30 saranno presenti anche le bancarelle di: Equazione-Bottega del Mondo, scuola media "Giuseppe Bella" Acqui Terme, Comunità "La Braia", Centro Anziani Terzo, tutti esporranno i lavori preparati con entusiasmo e perizia. Nel pomeriggio si potranno gustare squisite caldarroste, preparate dai maestri castagnari.
Se volete fare del bene e regalare creazioni assolutamente originali vi aspettiamo a Terzo giovedì 8 dicembre 2005.
La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo.

A Rivalta Bormida giovedì 8 dicembre
Concerto di Natale alunni e Scolopi

Rivalta Bormida. Giovedì 8 dicembre,alle ore 21, nella parrocchiale di "S.Michele Arcangelo" a Rivalta Bormida, gli alunni della locale scuola media, diretti dal maestro Gambula, professore d'orchestra al teatro "Carlo Felice" di Genova, si esibiranno, per il secondo anno consecutivo, nuovamente con la corale degli Scolopi di Ovada.
Per la scuola e per i Rivaltesi, il Concerto di Natale, così è considerato, è diventato ormai un appuntamento importante, un momento di qualità che si svolge grazie anche alla collaborazione del parroco, don Roberto Feletto e con il patrocinio del Comune di Rivalta, che ha compreso l'importanza della iniziativa e il gradimento riscontrato nel Paese, tradizionalmente legato alla musica.
I "Giovani cantori" sono raddoppiati rispetto allo scorso anno e si stanno impegnando molto, sotto la guida dell'insegnante di Educazione Musicale, prof. Ferri, affrontando con serietà un'esperienza importante dal punto di vista non solo musicale, ma anche umano ed educativo.
Il Concerto di Natale si inserisce infatti in un progetto più ampio della scuola "Recitar Cantando" che coinvolge anche gli alunni della quinta elementare e che si concluderà alla fine dell'anno scolastico, con "Don Giovanni", opera lirica di Mozart, rivista e riadattata dai ragazzi con la collaborazione anche di un musicista e scenografo del teatro "Carlo Felice".
L'8 dicembre il "Recitar cantando" prevede, oltre all'esecuzione di alcuni brani musicali, anche la lettura della preghiera di San Bernardo alla Madonna (33º canto del Paradiso) e della Poesia di Rudyard Kipling "SE": "…se tu puoi aspettare e non stancartene e mantenerti retto se la falsità ti circonda e non odiare se sei odiato…".
Come si vede i contenuti sono alti ed altrettanto i messaggi; sull'esecuzione non ci sono dubbi: i ragazzi sono bravi, gli insegnanti sono una garanzia.

A Denice mostra internazionale presepe
dal 3 dicembre all'8 gennaio

Denice. Sabato 3 dicembre, alle ore 16, presso l'Oratorio di San Sebastiano verrà ufficialmente inaugurata una mostra internazionale del presepe organizzata dal Comune di Denice in collaborazione con l'Associazione Culturale "Terrae Novae" di Ferruccio Giuliani che vedrà la presenza di ben 53 rappresentanti della Natività provenienti da tutto il mondo. La mostra rimarrà allestita sino a domenica 8 gennaio 2006.
"Si tratta di un evento unico nel suo genere che l'Amministrazione comunale in collaborazione con l'Associazione Culturale "Terrae Novae" ed il contributo di numerosi sponsor, vuole offrire sia ai cittadini ed a chi vorrà visitare la mostra allestita nella suggestiva cornice dell'Oratorio di San Sebastiano", spiega il sindaco di Denice, Nicola Papa.
Si va dai presepi in terracotta provenienti dalla Bolivia, a quelli dell'Uganda realizzati in pietra saponaria, alle sofisticate porcellane della Germania fino ad un singolare e coloratissimo presepe proveniente da Cracovia realizzato in carta stagnola, per poi ritornare in Italia con i presepi di scuola napoletana, per concludere con una rappresentazione realizzata in legno che ha ottenuto numerosi premi nell'ambito di esposizioni internazionali.
"Si tratta di presepi realizzati in diversi materiali provenienti da tutto il mondo che vogliono rappresentare la fratellanza dei popoli per la pace", prosegue Nicola Papa.
L'allestimento della mostra ha comportato molte ore di lavoro da parte di numerosi volontari sostenuti dal significativo contributo di numerosi sponsor ed enti pubblici a cui va il ringraziamento dell'Amministrazione comunale di Denice.
La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 19. Il sabato ed i giorni festivi dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 16 alle 19 o su appuntamento telefonando al numero 0144 92038.

A Montechiaro Piana giovedì 8 dicembre
Fiera di Natale e del bue grasso

Montechiaro d'Acqui. Giovedì 8 dicembre torna il tradizionale appuntamento montechiarese con la Fiera di Natale e del Bue Grasso, che si terrà presso l'area fieristica comunale e il complesso polisportivo sorto sul sito dell'ex fornace e rappresenta la principale occasione di valorizzazione della carne di razza piemontese della Provincia di Alessandria.
La antica tradizione piemontese del bue grasso, principe delle tavole natalizie, torna alla grande con l'esposizione dei capi più belli in una rassegna dal sapore antico, con i mediatori, gli allevatori e l'immancabile premiazione finale con riconoscimenti in denaro e in coppe, targhe, medaglie ai partecipanti.
Così, per la 5ª volta, alla consueta rassegna del 12 agosto si affianca questa edizione invernale che si è ormai radicata ed è diventata un piacevole appuntamento per appassionati, allevatori, buongustai e visitatori.
Unica nel suo genere in provincia di Alessandria, la Fiera del Bue Grasso si affianca alle altre grandi rassegne piemontesi di Carrù e di Moncalvo e non mancherà di richiamare visitatori e compratori anche dai mercati della vicina Liguria, con cui Montechiaro mantiene da sempre stretti rapporti commerciali.
La Fiera avrà inizio verso le ore 8,30, con l'esposizione dei capi sotto la tettoia comunale coperta adibita a foro boario, dove verrà distribuito a tutti i presenti la tradizionale scodella di "buseca" con l'accompagnamento della musica dei "Brov'Om". Contemporaneamente prenderà le mosse anche il mercatino dell'antiquariato e dell'artigianato locale, a cui si aggiungerà in piazza Europa il mercato idea Natale, con la partecipazione dei produttori locali, langaroli e liguri. Alle ore 10, sarà celebrata la santa messa allietata dalla Corale di Bistagno e, nel centro polisportivo, inizio della gara di scopone tra nove paesi partecipanti al "Gran Palio dell'Alto Monferrato".
Alle ore 11,30 la Fiera raggiunge il suo culmine, con la premiazione dei capi esposti. Verranno premiate le seguenti categorie: bue grasso della coscia: 1º premio, 200 euro e coperta; 2º, 100 euro. Bue grasso nostrano: 1º premio, 200 euro e coperta; 2º, 100 euro. Bue grasso migliorato: 1º premio, 200 euro e coperta; 2º, 100 euro. Manzo della coscia: 100 euro. Manzo piemontese: 100 euro. Manzo migliorato: 100 euro. Vitello della coscia: 100 euro. Vitella della coscia: 100 euro. Vacca: 100 euro. Manza: 100 euro.
Dalle ore 12, i ristoranti di Montechiaro (Da Neta, tel. 0144 92027; Margherita, 0144 92024; Antica Osteria di Nonno Carlo, 0144 92366; La Vecchia Fornace, 0144 92396) propongono pranzi promozionali fiera a base di bollito misto di bue grasso piemontese e ravioli al brodo di bue. Nel centro polivalente, coperto e riscaldato, pranzo a base di bollito misto e ravioli nel brodo di bue a cura della Polisportiva di Montechiaro. Prenotazione: Matteo 335 6661404, Nadia 339 8750918.
Nel pomeriggio, spettacolo musicale di karaoke, intrattenimenti con la Banda di Cassine e poi si prosegue in allegria con castagnata, vin brulé e cioccolata calda. A partire dalle ore 14, nel campo sportivo polivalente coperto e riscaldato, quadrangolare di Pallapugno Piemonte - Liguria con le vecchie glorie tra cui il grande campione Felice Bertola.
Alle ore 16,30, premiazione della gara di scopone di tutti i Comuni partecipanti al Gran Palio dell'Alto Monferrato organizzata dall'Associazione Alto Monferrato presieduta dall'on. Lino Carlo Rava.
La fiera è patrocinata da: Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, Comunità Montana "Suol d'Aleramo - Comuni delle valli Orba, Erro e Bormida, Alexala, Camera di Commercio, Comune di Montechiaro, Comune di Aspremont, Pro Loco di Montechiaro, Polisportiva di Montechiaro, Cassa di Risparmio di Asti, Asprocarne, A.P.A. (Allevatori provincia di Alessandria, Diomira.
Agli allevatori e ai mediatori un invito caloroso a partecipare con i capi più belli (per ulteriori informazioni, tel. Comune, 0144 92058), per tutti un'occasione unica di vedere la Fiera "come una volta" e di gustare, al caldo e in allegria, i grandi piatti della nostra tradizione gastronomica contadina. Tutti a Montechiaro Piana, giovedì 8 dicembre, per la 5ª Fiera di Natale e del Bue Grasso.

A Sessame domenica 11 dicembre
Fiera di Natale del brachetto e tipicità

Sessame. La Fiera di Natale - giornata del Brachetto e rassegna delle tipicità di Langa, edizione 2005 è giunta all'11º anno di programmazione. Il Comune di Sessame, in provincia di Asti, con questa manifestazione si fa promotore di un territorio (quello della Comunità Montana Langa Astigiana del quale fa parte) utilizzando la presentazione dei suoi prodotti migliori.
Partecipano quindi alla rassegna, piccole aziende agricole con prodotti tipici selezionati e presentati in vendita e degustazione.
La fiera rappresenta una valida opportunità per l'acquisto di squisite prelibatezze, di vini docg tipici del territorio e di rari articoli artigianali che nel loro insieme possono ben figurare sulle tavole dei pranzi natalizi o come regali offerti a parenti e amici in occasione delle festività.
Alla fiera domenica 11 dicembre su tutti i prodotti emergeranno il Brachetto d'Acqui docg, la Robiola di Roccaverano dop, il mais 8 file e la carne selezionata razza bovina piemontese.
Il programma prevede: ore 9,30, arrivo banda musicale del Comune di Agliano Terme; dalle ore 10, apertura fiera e degustazione Brachetto docg, visita alla cantine dei produttori, banco di assaggio e degustazioni guidate permanenti a cura della Scuola Alberghiera di Formazione Professionale di Agliano Terme. Rassegna ed esposizione di: mostarda di brachetto, robiola Roccaverano dop, amaretti e torrone alla nocciola tonda gentile di Langa, miele, salumi, mostato e brachetto docg, tartufi, funghi, olio, ceramiche, fiori, artigianato, macchine agricole.
Alle ore 10, santa messa e consegna targhe ricordo per il 70º anniversario della Provincia di Asti, presente il presidente della Provincia di Asti, Roberto Marmo, e il vescovo della Diocesi di Acqui Terme, mons. Pier Giorgio Micchiardi. Dalle 12.30, pranzo tipico promozionale presso: trattoria "Il Giogo" (piazza Fontana 5, tel. 0144 392006); ristorante "Il Giardinetto" (località Giardinetto, tel. 0144 392001); e Pro Loco di Sessame con il suo rappresentativo e famoso piatto: "L'antico risotto di Sessame", menu tipico locale. È gradita la prenotazione, tel. 0144 392216.
Dalle 13, arrivo partecipanti camminata naturalistica "Sui sentieri del Brachetto" in collaborazione con il CAI di Acqui Terme (informazioni: Vittorio Roveta, tel. 0144 88055). A tutti i partecipanti alla marcia verrà regalata una bottiglia di vino dei produttori sessamesi e sarà consentita l'entrata gratis al padiglione della fiera e alla relativa degustazione dei prodotti tipici offerta dal Comune.
Dalle 14, distribuzione di frittelle, grappa e vin brulè dell'alpino. Musiche popolari e attrazioni varie. Dalle 15, arriva Babbo Natale: "Correte bambini", brindisi e auguri di buone feste.

A Vesime fiera di S. Lucia e del cappone
e convegno sul ruspante sabato 10 dicembre

Vesime. Sabato 10 dicembre tradizionale appuntamento con la Fiera Santa Lucia e del Cappone di Vesime, organizzata da Comune e Pro Loco di Vesime, con il patrocinio di Comunità Montana "Langa Astigiana-Val Bormida", Camera di Commercio di Asti, Cassa di Risparmio di Asti e Coldiretti Asti. Per l'intera giornata il paese sarà invaso da bancherelle di ogni genere. Èd è ormai un appuntamento fisso per gli operatori del settore avicolo "ruspante". S'inizia alle ore 8 nella piazza del paese con l'apertura della fiera zootecnica. In esposizione i capponi tradizionali di Santa Lucia, ancora allevati secondo le antiche tradizioni langarole; ma anche faraone, anatre, polli, galline e tacchini.
In contemporanea fiera di prodotti locali con Robiola dop di Roccaverano, formaggi di Langa, miele e conserve alimentari fatte in casa, degustazioni di vini della zona; con esposizione di macchinari agricoli e di generi vari. Alle ore 11, nel salone comunale, convegno con l'assessore regionale all'Agricoltura, Mino Taricco, sul "Ruspante della Langa Astigiana, risorsa del territorio". Il convegno di Vesime, dopo quello di Bubbio del 30 ottobre, fiera di San Simone, su "Produzioni avicole e sanità pubblica", conclude la presentazione del progetto "Ruspante della Langa Astigiana", varata dalla Comunità Montana di concerto con i comuni di Bubbio e Vesime e con il patrocinio della Provincia di Asti e della Regione Piemonte.
Al termine premiazione dei migliori capi dell'esposizione zootecnica e alle ore 13 apertura degli stand enogastronomici con piatti tipici della fiera (trippa e ecc.). Inoltre menù tradizionali a base di pollame locale saranno in degustazione nei ristoranti della zona.

A Strevi giovedì 8 dicembre
Mercatino di Natale in piazza Matteotti

Strevi. Giovedì 8 dicembre, per Strevi non sarà solo il giorno della festa dell'Immacolata Concezione: in piazza Matteotti, proprio davanti al Comune, infatti, dalle ore 8 alle 18 si terrà il "Mercatino di Natale", un simpatico spazio per la vendita e lo scambio di cose antiche (o semplicemente vecchie), nuove e usate.
L'idea degli organizzatori, vale a dire il Comune e la Pro Loco di Strevi, è quella di mettere a disposizione a tutti coloro che lo desiderano, uno spazio in cui esporre il materiale a disposizione, trasformandosi in "mercanti per un giorno". L'accesso al mercatino sarà completamente gratuito: basterà essere maggiorenni, presentarsi in piazza Matteotti alle ore 8, muniti di un tavolino (o di un qualunque supporto) su cui esporre la mercanzia, e compilare una dichiarazione; a questo punto, e sedersi ad attendere i compratori. Che, siamo certi, non mancheranno: è facile attendersi, fra le bancarelle, un intenso via vai di appassionati di antiquariato e modernariato, hobbisti, collezionisti e magari di quanti, in vista del Natale, sono alla ricerca di un regalo un po' particolare. Chissà che in mezzo a tanti tavolini, ingombri degli oggetti più disparati, non capiti l'occasione di fare qualche acquisto vantaggioso e originale.
Per ulteriori informazioni sull'iniziativa, è possibile rivolgersi al numero 348 1332272.

Nell'Acquese contro leucemia
acquisto "Stelle di Natale"

Come tutti gli anni, per sostenere la ricerca tornano le "Stelle di Natale". Coi loro bellissimi fiori rossi, oltre ad allietare l'atmosfera della casa nel periodo delle feste possono dare anche un sensibile aiuto per la ricerca contro la Leucemia. Anche nei paesi dell'Acquese sarà possibile acquistarle nei giorni 8, 9, 10 e 11 dicembre.
Le "Stelle di Natale" saranno in vendita a

  • Acqui Terme (nell'atrio dell'Ospedale, nella giornata di venerdì 9)
  • Alice Bel Colle (in prossimità della chiesa parrocchiale)
  • Bistagno (piazza del Municipio)
  • Cassine (piazza Cadorna)
  • Castelnuovo Bormida (piazza Marconi)
  • Montaldo Bormida (Piazza Giovanni XXIII)
  • Morsasco (presso la chiesa parrocchiale)
  • Ponzone (in prossimità della chiesa parrocchiale)
  • Ponti (presso la Pro Loco)
  • Ricaldone (in prossimità della chiesa parrocchiale)
  • Rivalta Bormida (piazza Marconi)
  • Sezzadio (piazza della Libertà)
  • Strevi (piazza Matteotti)
  • Terzo (piazzale della Chiesa)
  • Trisobbio (piazzale del Municipio)
  • I residenti ad Orsara potranno invece rivolgersi al loro parroco (0144 367040).

 

Scrivi alla redazione

L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA]