L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA]

 

Torna la festa medievale
con il Palio dei Gioghi

  Rocchetta Cairo - Il 3 e 4 giugno prossimi, nelle vie e piazze della Frazione Cairese di Rocchetta Cairo, prenderà il via la seconda edizione della Festa Medievale e del Palio dei Gioghi. Organizzata dall'Associazione Culturale Rocchettese e dalla Pro Loco Rocchettese, la manifestazione nata nel 1985 e ripresa in questi ultimi due anni offre un'opportunità unica di tornare indietro nel tempo, fino a rivivere l'atmosfera, gli usi, i costumi e la gastronomia tipica della Rocchetta del 1337.
Una festa che va oltre il folklore e trova il proprio supporto storico nella presa in possesso della castellania di Rocchetta, un tempo libero Comune, da parte del Marchese Giovanni Scarampi dopo l'acquisto del Feudo avvenuta il 7 febbraio 1337, dando una meticolosa ricostruzione di ambienti, usi, costumi, arti e mestieri nel borgo di Rocchetta Cairo nella prima metà del XII secolo. Il podestà, i Sindaci, il Gastaldo, il Notaio, i membri della Comunità e la gente comune dopo aver consegnato in segno di omaggio e sottomissione le chiavi del Borgo al marchese Scarampi sfilano con lui per le vie cittadine pavesate a festa.
Sabato 3 e domenica 4 giugno, l'antico borgo di Rocchetta Cairo si desterà al suono di canti e grida di festa, musica e arte, profumi, giochi, fuochi, magie e… . Dalle anguste pietre si leveranno i personaggi di un tempo, le fatiche della quotidianità, il fasto dei nobili, l' audacia dei cavalieri.
In questa atmosfera si inserisce il "Palio dei gioghi", dove le quattro contrade del paese gareggiano in una corsa seduti su di un giogo collegato a due ruote di bosso su un percorso intorno alla Chiesa parrocchiale per aggiudicarsi l'ambito palio creato dall'artista rocchettese Bruno Barbero. Come non sottolineare la presenza del gruppo "Feudalia" di Savona che animerà insieme al gruppo storico di rocchetta le due giornate, facendo rivivere atmosfere di altri tempi.
Da ricordare anche l'appuntamento di sabato sera con il gruppo teatrale "Uno sguardo dal palcoscenico" di Silvio Eiraldi che metterà in scena "il Poema Itinerante", spettacolo lungo le vie del borgo sulle orme della Divina Commedia.
"La storia - spiega l'Associazione Culturale - si racconta attraverso le belle immagini dei volontari che rinascono nelle inconsuete vesti dei loro padri. Il borgo medievale si apre alla scoperta di sé stesso nella magica atmosfera di un tempo che fu. Mostre, botteghe, taverne, scene di vita in ogni dove, danzatrici, cantori a rallegrare la festa per respirare le fragranze e le usanze di tanti anni o degustare le pietanze tipiche del tempo annaffiate da buon vino. La Pro Loco e l'Associazione Culturale sono consapevoli che la rivalutazione del passato e la riscoperta delle tradizioni storiche degli avi sono, oltre ad un dovere dei contemporanei, un motivo di promozione turistica per Rocchetta e per l'intera Val Bormida".
La posizione strategica del piccolo borgo rocchettese permetterà ai visitatori di raggiungere comodamente la Festa. Rocchetta Cairo (SV) è un paese situato in Val Bormida a pochi Km. da Savona e facilmente raggiungibile attraverso la rete autostradale per chi proviene da Torino (A6 Torino-Savona - Uscita Millesimo - Direzione Cairo M.tte - Prosecuzione verso Acqui Terme), da Savona (A6 Torino-Savona - Uscita Altare - Direzione Acqui Terme), da Alessandria (S.S. 29 del Colle di Cadibona - Direzione Savona) (SD)

 

Scrivi alla redazione

L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA]