L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA]

 

Due nuove associazioni: "Orizzonti" a Ricaldone e "Ai Suma" a Ponzone

 

A Ricaldone l'Associazione "Orizzonti”

Ricaldone. Una nuova associazione culturale per promuovere il paese nei settori di ricerca, informazione, formazione, cultura, turismo, eventi culturali e di intrattenimento, spettacoli, e manifestazioni.
Sono i presupposti che hanno portato alla costituzione di "Orizzonti”, aggregazione senza scopo di lucro nata a Ricaldone nel cuore dell'estate e destinata, nelle intenzioni del suo direttivo, a vivacizzare il panorama del paese e dell'intera area collinare limitrofa con iniziative, proposte ed eventi.
A costituire la nuova associazione culturale "Orizzonti” sono stati diciotto soci fondatori, nel corso di una riunione svoltasi lo scorso 4 luglio, un numero subito lievitato, tanto che ora, a distanza di meno di due mesi dalla sua comparsa sulla scena, "Orizzonti” conta già 55 iscritti.
Gli obiettivi e il raggio di azione della nuova associazione sono contenuti, in maniera esaustiva, all'interno del suo statuto ufficiale, approvato nel corso dell'assemblea costitutiva: gli ambiti d'azione sono assai diversificati e spaziano dall'attività di ricerca, compilazione, stesura e realizzazione di materiale informativo e pubblicitario per promuovere l'associazione stessa e il territorio, con le relative attività artigianali, artistiche, i servizi alla persona, all'ambiente e agli animali, ed eventuali seminari, corsi e mostre.
Inoltre, "Orizzonti” si propone di concorrere alla progettazione di eventi culturali e di intrattenimento, spettacoli, mostre, giochi, manifestazioni, fiere e sagre, di organizzare direttamente eventi dello stesso tenore come pure altri eventi a carattere ludico e goliardico, destinati a sensibilizzare l'opinione pubblica su importanti temi di interesse sociale.
L'associazione cercherà di dare il suo apporto nell'individuazione di eventi atti a promuovere le attività vitivinicole, agricole, artigianali ed artistiche, sia tradizionali che innovative, e si propone di concorrere alla ricerca e alla stesura di contenuti, nella progettazione e organizzazione di seminari e corsi volti all'informazione, alla formazione e all'aggiornamento in materia di ecologia (compreso il risparmio energetico), agricoltura, artigianato, arte, cultura, turismo ed enogastronomia.
Molto interessante è il proposito di realizzare strumenti divulgativi periodici (giornali e/o riviste, anche a fumetti), per trattare temi di rilevanza sociale, culturale, ambientale e turistica, così come l'intenzione di lavorare per l'individuazione di punti critici nei programmi di servizi all'assistenza e alla persona, così come nella promozione culturale di specifici ambiti territoriali e del comprensorio, con un approccio costruttivo volto sia all'organizzazione di attività utili alla soluzione dei problemi individuati.
Infine, "Orizzonti” intende dare il suo apporto all'ideazione, progettazione e organizzazione di servizi per la tutela di animali e per il rispetto e la salvaguardia di risorse territoriali e ambientali quali flora e fauna, il tutto, cercando di dare impulso alla concreta promozione della cultura del rispetto e della tutela del patrimonio artistico e monumentale.
Come si vede, il raggio d'azione di "Orizzonti” è decisamente ampio, tanto che l'associazione, pur precisando di voler svolgere da sola tutti questi compiti, si riserva il diritto di ricorrere a consulenze professionali, sia pure favorendo, a parità di rapporto qualità/prezzo, quelle dei soci, e lascia aperta ogni ipotesi di associazione e collaborazione con organizzazioni territoriali (locali e/o nazionali) per poter meglio assolvere i suoi compiti e conseguire i suoi obiettivi.
Nel corso dell'assemblea del 4 luglio si è anche provveduto alla nomina del direttivo dell'associazione. Presidente è stata eletta Gabriella Cuttica, mentre Matteo Danova è stato scelto quale vicepresidente, Maria Luisa Donatelli sarà la segretaria, Claudio Nervi, Carmelo Seminara e Patrizia Burelli.
Orizzonti si è quindi presentata pubblicamente ed ufficialmente al paese di Ricaldone nel corso della serata di venerdì 31 luglio presso la "Cà di Ven”: alla presentazione, nonostante una giornata caratterizzata dal tempo incerto e anche dalla pioggia, hanno preso parte oltre 120 persone: un'affluenza che lascia ben sperare per le iniziative future.
Al più presto, l'associazione si doterà di un proprio sito internet (è già stato riservato un dominio, all'indirizzo www.orizzonti-ricaldone.org) e per quanto riguarda la sua attività, dopo una pausa che durerà fino al termine della vendemmia, il direttivo tornerà a riunirsi per pianificare le prime iniziative. "Abbiamo già molte idee - spiega la presidente Gabriella Cuttica - e una delle prime che vorremmo mettere in pratica riguarda una "festa del vino novello” che dovrebbe avere luogo fra fine novembre e inizio dicembre, correlata da un convegno sulla cultura biodinamica della vite e un gemellaggio "di bollicine” con la Bellucchi, corredato di degustazioni parallele che mettano di fronte i due metodi vinificatori".
Ma c'è già anche un'idea per il lungo periodo, che farà certo felici molti ricaldonesi: "La speranza è quella di riprendere la Sagra del Vino, tradizione purtroppo interrotta quest'anno ma molto cara a tutti i ricaldonesi. Crediamo ci siano i margini per arrivare a una soluzione positiva, con una nuova formula tesa a mettere in risalto il connubio vino-territorio e con connotati più moderni tali da ravvivare anche l'interesse della Cantina Tre Secoli". (M.Pr)

A Ponzone l'Associazione "Ai Suma”

Ponzone. Esordio con i fiocchi per "Ai Suma”, l'associazione culturale sorta nel ponzonese, che ha scelto uno degli angoli più belli di Ponzone capoluogo per farsi conoscere dalla gente; in piazza della chiesa, davanti alla facciata della parrocchiale di San Michele con un lato aperto sulla catena delle Alpi oltre la quale tramontava il sole e dall'altro i portici di palazzo Negri di Sanfront.
Notte di colori, quelli del tramonto e soffusi della piazza, di suoni provenienti dal piano del maestro Maurizio Ruggiero, di profumi e sapori dei piatti preparati dai ristoratori del ponzonese che aderendo all'iniziativa hanno consacrato la territorialità di un associazione che, ha sottolineato il presidente Stefania Grandinetti nella presentazione - "È apolitica, apartitica ed ha un solo scopo, quello di cercare di valorizzare Ponzone, il suo territorio, la sua storia, la sua arte e le sue specialità gastronomiche. È una Associazione aperta a tutti - ha poi sottolineato il presidente Grandinetti - e collaborerà con tutti; dall'amministrazione comunale, che ringrazio per la disponibilità e collaborazione, alle Pro Loco ed ad ogni realtà presente nel capoluogo e nelle frazioni".
Ottanta ospiti hanno vissuto la serata musicale e gastronomica in un ambiente straordinario per l'abilità degli organizzatori nel trasformare la piazza in una suggestiva sala da pranzo e poi accompagnare la cena. Le musiche del maestro Maurizio Ruggiero hanno dato un tocco fascinoso all'evento, Carla Malò, lo ha impreziosito con aneddoti, ribadendo quelli che sono gli scopi dell'Associazione ed poi aperto una simpatica lotteria: un cesto con buste contenenti pensieri di poeti e scrittori e un buon numero di buoni pasto offerti dai ristoranti del ponzonese. Presenti tra gli altri il vice sindaco Fabrizio Ivaldi, l'assessore alla cultura Anna Maria Assandri, don Franco Ottonello parroco di San Michele ed il capogruppo della minoranza in comune Gianni Martini.
Una associazione che ha scelto di investire sul territorio per farlo crescere e lo sottolinea il nome che si è data "Ai Suma”, ovvero quel "Ci Siamo” che ne fissa gli scopi, così come dimostra il fatto che, l'utile della serata verrà reinvestito sul territorio per promuovere eventi musicali, attivare iniziative in ambito culturale e rendere più piacevole il soggiorno in un comune che, è giusto ricordarlo, è considerato sin dagli anni di re Vittorio Emanuele III, "la seconda veduta d'Italia”.
Per mettere un degno sigillo sulla serata il gruppo dell'Associazione, il presidente Stefania Grandinetti, il vice Sonja Barbieri ed il segretario Massimiliano Barbiani hanno ringraziato - "Tutti coloro che ci hanno sostenuto partecipando alla serata come ospiti paganti, che hanno creduto in noi, dando fiducia ad un'entità sconosciuta, con tante buone intenzioni ma senza ancora alcun passato.
Vogliamo ringraziare i ristoranti e commercianti che hanno sostenuto l'iniziativa, ossia: la macelleria di Ponzone Giachero (salame), il salumificio Cima di Cimaferle (lardo e salsiccia), la pizzeria Lo Scoiattolo (focaccia al formaggio), la panetteria -pizzeria Il Fornetto di Ponzone (pizza per i bambini dei partecipanti che sono stati 'gestiti' da alcune giovani volontarie, che tutti noi vogliamo ringraziare di cuore, per la cena e il dopo cena presso i locali del bar Malò), la pasticceria Malò (dolce alla crema chantilly), Il ristorante Malò (buoni pasto), l'alimentari Anna e Fabio di Ponzone (frutta), Il ristorante San Front (stoccafisso), il ristorante pizzeria Bado's e la macelleria di Abasse che insieme hanno fornito e cucinato la trippa, la gastronomia Pia di Abasse (zuppa inglese), il ristorante Moretti (buoni pasto), l'agriturismo San Lorenzo (formaggette), l'azienda Terre di Mezzo di Ciglione (miele), il negozio ferramenta di Ponzone Dolci Terre (candele e luminarie), la parrucchiera Amy (pieghe gratuite), l'agriturismo le Piagge (ravioli al plin e cima arrosto).
Siamo orgogliosi di aver dimostrato che si può organizzare una cena a "chilometri zero” con i soli prodotti delle aziende ponzonesi senza far mancare nulla ad un menù di classe e completo. Vorremmo spendere un articolo intero per ognuno di loro, sono tutte attività che lavorano sul territorio e per il territorio, molte condotte da famiglie giovani, che credono in Ponzone e che qui vogliono continuare a vivere e prosperare per servire al meglio chi ponzone lo viene a vivere in vacanza e chi a Ponzne vive tutto l'anno. Loro sono il motore continuo e silenzioso che fa andare avanti il comune. Il ricavato della serata al netto delle spese è stato di circa 700 euro che verranno utilizzati quest'inverno molto probabilmente per il laboratorio di musica per i bambini delle scuole di Ponzone, che cercheremo di far partire chiedendo la collaborazione della scuola e del comune.
Verso fine settembre vorremmo organizzare la prima riunione dei soci dell'Associazione (per informazioni sulle modalità di associazione chiamare Stefania al 347 5172362 o consultare il sito tra pochi giorni on line www.aisuma.it) per pianificare le prossime iniziative e attivare i progetti sul territorio e per la popolazione. Gli eventi coinvolgeranno chi sul territorio vive e lavora mettendo insieme cultura, bellezze naturali e promozione. I progetti avranno sempre un occhio di riguardo per i bambini (laboratorio di inglese e di musica, gite didattiche, orto in classe, assistenza per il dopo scuola e per il catechismo), gli anziani, i giovani e le attività imprenditoriali del territorio.
Chiunque avesse proposte, osservazioni, idee e buona volontà non esiti a contattarci ed a darci collaborazione e sostegno.
Garantiamo disponibilità e trasparenza, collaborazione e apertura a qualsiasi spunto o idea.
Quanti sono intervenuti alla cena riceveranno via posta una breve presentazione dell'Associazione e l'invito a farvi parte oltre al resoconto dei progetti attivati.
Vi aspettiamo numerosi e collaborativi. Grazie di cuore ancora a don Franco, Pier Cervetti e Remus che hanno fornito la luce elettrica per illuminare la piazza, il comune per i tavoli e la disponibilità e in fine ma non ultimi il Gruppo Alpini di Ponzone nella persona del suo capogruppo Sergio Zendale, che ha permesso la buona riuscita della serata offrendoci l'utilizzo della loro sede, strategicamente vicina a piazza della Chiesa. Grazie ancora e ad majora". (w.g.)

 

Scrivi alla redazione

L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA]