L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA] - [MONOGRAFIE]

 

Gli Yo Yo Mundi e la Corale "Città di Acqui Terme"
Concerti per onorare i martiri di Cefalonia

 

Acqui Terme. Dopo i convegni per la "Divisione Acqui" (Argostoli, Roma, Torino) e le celebrazioni di Verona, la memoria passerà anche attraverso il ricordo musicale.

Sessantesimo di Cefalonia: un'altra occasione mancata

Constatata la considerazione marginale che la nostra città ha voluto attribuire a questo sessantesimo anniversario dell'eccidio (ma sembra, almeno, che la ricerca documentaria promossa dall'Istituto Superiore "Albe Steiner" di Torino - come suggeriva "L'Ancora" del 2 settembre - potrà, già ad ottobre, far tappa ad Acqui, in un allestimento disposto nella Galleria di Palazzo Chiabrera), non resta che guardare altrove.

In breve, presentiamo una carrellata di eventi.

Nell'ambito del progetto "Cefalonia 2003: isola della pace", la città di Argostoli, nelle Jonie, ha accolto, nei giorni 13 e 14 settembre il convegno dal titolo Cefalonia 1941/44: un triennio di occupazione. Ad esso partecipavano storici greci (L. Elefteratos, V. Sakkatos), tedeschi (C. Sminck-Gustavus e H.F. Meyer) e italiani (tra cui Marcello Venturi e Alfio Caruso).
Quattro giorni dopo, il 18, a Roma, invece, la giornata di studio promossa dalla Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, che ha raccolto i contributi di E. Aga Rossi, G.E. Rusconi, L. Klinkhammer e del generale G. Gay.
Da segnalare, quindi, a Verona, domenica 21 l'adunata nazionale in ricordo del sacrificio della "Acqui", presso il monumento di Circonvallazione Oriani. Nella nostra regione, trascurando per motivi di spazio le iniziative tenutesi a Novara e Lu Monferrato (13 e 14 settembre), ricordiamo quanto sta avvenendo sotto la Mole.
A Torino, per due giorni (25 e 26 settembre) Palazzo Cisterna, Galleria d'Arte Moderna e Giardini di Corso Ferrucci sono divenuti la sede deputata per le rievocazioni, contraddistinte da un densissimo programma di iniziative.

Yo Yo Mundi - CefaloniaAcquesi a Cefalonia

Ulteriori appuntamenti vedranno protagonisti due complessi acquesi che, proprio mentre questo giornale esce in edicola, si trovano (superate alcune non lievi difficoltà organizzative) sull'isola greca rappresentare la nostra città.
La Corale Acquese diretta da Carlo Grillo e il gruppo rock Yo Yo Mundi si esibiranno a Cefalonia davanti ad una platea italo greca, in cui spiccheranno le massime cariche della nostra Repubblica e amministratori provenienti da svariate Regioni, Province e Comuni d'Italia.
E i concerti presso il Teatro di Argostoli e presso il monumento ai Caduti - tra le note di Bella ciao e de Banditi della Acqui - vorranno simbolicamente dimostrare l'unità della Nazione di oggi nel rammentare il sacrificio per la patria - nonostante il revisionismo ne constati la morte dopo l'otto settembre - di ieri.
In attesa delle cronache degli eventi greci, da ricordare le molte occasioni che videro gli acquesi tornare sull'isola: nel 1982 vi si recarono Cino Chiodo e Mons. Galliano (che celebrò la S. Messa nel Cimitero Italiano); nel settembre 1993 una delegazione municipale, in testa l'allora sindaco Bosio, ricambiò la visita greca del 1989, nell'ambito delle iniziative del gemellaggio, firmando un patto operativo riguardante vari comparti (economico, turistico, cultura, gestione del territorio…), purtroppo in seguito avviato in minima parte. Anche in quell'occasione fu la Corale "Città di Acqui Terme", idealmente guidata dal prof. Agostino Sciutto - davvero grande anima, troppo spesso inascoltata del gemellaggio - ad esibirsi, vivendo una indimenticabile esperienza (particolarmente toccanti i momenti al monumento ai caduti italiani e a quello ai caduti greci, benedetti proprio in quell'occasione). Esperienza che la Società dei cantori bollentini ha così sintetizzato in questa lettera, inviata al Presidente Carlo Azeglio Ciampi, in occasione della sua visita a Cefalonia, compiuta nel marzo 2001.
La riproponiamo di seguito ai lettori de "L'Ancora", quale testimonianza di un "sentire" che la corale vorrebbe condividere, davvero, con tutti gli acquesi.

Corale Città di Acqui Terme - CefaloniaLa Corale dal Presidente Ciampi

"La nostra città, che ha dato il nome alla Divisione che nelle Isole Jonie trovò la morte, dal 1989 è gemellata con il capoluogo di Argostoli. Proprio nell'ambito degli scambi culturali con quella terra greca, nel 1993 il nostro coro a voci miste ebbe modo di fare esperienza di calorosa ospitalità e di profonda amicizia.
L'incontro con Padre Dyonissios Labiris (uno dei testimoni di quanto avvenuto nel settembre 1943), la visita alla Casetta Rossa e il pellegrinaggio al piccolo Cimitero Italiano, i colloqui con la gente (non rari nella nostra lingua) e con il personale della Biblioteca di Argostoli diedero una inaspettata prospettiva a quel soggiorno. Non era più una abituale tournée; tutti fummo contagiati da una consapevolezza nuova. Eravamo partiti da Acqui sapendo, certo, che quello era luogo di memoria: ma non immaginavamo l'esperienza potesse lasciare tracce tanto profonde.
Ancor oggi ricordiamo l'emozione nel cantare i salmi che accompagnarono la Messa presso la minuscola chiesa cattolica di Cefalonia, dinanzi all'icona della Vergine Prevesana; ricordiamo il brivido nell'intonare "l'ombra che viene azzurra le colline" sul traghetto che ci fece attraversare il golfo di Argostoli, e il vivo rammarico nel riprendere il mare verso Brindisi, quasi fossimo esuli banditi dalla patria. C'eravamo trovati come a casa.
Ma furono le note dell' Inno di Mameli a sembrare, per tutti, nuove: esse trovavano una naturale prosecuzione nel più dolce andamento della melodia nazionale greca.
Rammentiamo i volti tirati degli ascoltatori, eredi di quegli antichi abitanti dell'Ellade che, nell'udire le melodie eseguite sulla kithara nel modo dorico, maturavano la chiara virtù del senso civico, e, insieme, il valore dell'appartenenza.
È nel ricordo di quei giorni lontani - dai quali ritornammo forti di una entusiasmante esperienza - che vogliamo rivolgerLe, signor Presidente, l'augurio, di cuore, di un buon viaggio".

(A cura di Giulio Sardi)

Acquesi a Cefalonia

Il programma

  • Mercoledì 24 settembre 2003 (Giornata del Ricordo dei Martiri di Cefalonia e Corfù): partenza per Ancona e imbarco per Patrasso.
  • Giovedì 25: Ricevimento presso il Comune di Argostoli.
  • Venerdì 26: Arrivo a Cefalonia del Sindaco di Acqui unitamente al Gonfalone di Città. Alle ore 21 solenne commemorazione presso il Nuovo Teatro di Cefalonia, presenti i rappresentanti del governo italiano (in testa l'on. Casini, Presidente della Camera), greco e tedesco, e delegazioni dei governi locali (regionali, provinciali e comunali) della nostra penisola. Esibizione degli Yo Yo Mundi e della Corale "Città di Acqui Terme".
  • Sabato 27: al mattino cerimonie presso il monumenti italiano e greco. Esibizione degli Yo Yo Mundi.
    Partecipazione della Corale "Città di Acqui Terme" al Festival internazionale di Cefalonia.

 

Scrivi alla redazione di Acqui Terme

L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA] - [MONOGRAFIE]