L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA] - [MONOGRAFIE]

 

Divisione Acqui - Giornate della Memoria 2007

  Acqui Terme. Dopo il 27 gennaio, celebrato con una ricca serie di eventi, che hanno coinvolto anche la popolazione scolastica, si preparano altre due date sensibili alla tematica del ricordo.
Il 2 e il 3 marzo, a Parma, si svolgerà un convegno per approfondire i fatti di Cefalonia e della Divisione "Acqui".
Il 25 aprile prossimo, festa della Liberazione, invece, il capo dello Stato Napolitano, sulle orme di Sandro Pertini e di Azeglio Ciampi, si recherà nelle isole Jonie per una visita ufficiale

Parma, una due giorni per la Divisione Acqui

È ormai alle porte il convegno di Parma, che già annunciammo nel settembre 2006 (numero del 3 del mese, reperibile sul sito delle monografie de "L'Ancora" lancora.com, ma anche nella rassegna stampa telematica all'indirizzo internet del convegno, cefaloniaparma.net).
Sede degli incontri, che avranno per filo conduttore Cefalonia, 1943: lo sterminio della Divisione Acqui. Una pagina di Storia da raccontare, sarà la Camera di Commercio della città emiliana (per l'accredito è necessaria la prenotazione all'indirizzo cefaloniaparma.net: qui anche l'elenco delle istituzioni che rientrano nell'organizzazione, e che conferiscono solidità scientifica alle sessioni studio).
Molteplici gli obiettivi che hanno portato a questo confronto sulla storia: non solo narrare una pagina ancora controversa della Seconda Guerra Mondiale e della Resistenza militare, non solo commemorare i caduti della Divisione "Acqui", ma - come si desume da bando di concorso per studenti, dal corso di formazione per gli insegnanti (vedi gli approfondimenti nel sito), dagli articoli apparsi su diversi giornali e riviste, dalla bibliografia raccolta - sollecitare una riflessione attuale e completa anche grazie alle scuole, che hanno visionato documenti e materiali e svolto le loro riflessioni sul mito (vero o presunto) dei caduti di Cefalonia.

Il programma

Aperti i lavori alle ore 15 di venerdì 2 marzo dalle parole dell'avv. Carmelo Panico, presidente del comitato organizzatore, le prime relazioni saranno offerte da Nicola Labanca, docente dell'Università degli Studi di Siena (8 settembre 1943: il contesto storico).
Seguirà un confronto dedicato alla controversa vicenda di Cefalonia che coinvolgerà Vito Gallotta (Università degli studi di Bari), Paolo Paoletti, ricercatore archivi militari italiani ed esteri, e Gian Enrico Rusconi, docente dell'Università degli Studi di Torino ed editorialista de "La Stampa".
Alle ore 17,30 sono previsti i contributi di Sotiris Mikalef, Sindaco di Corfù, di Graziella Bettini, Vicepresidente Associazione Nazionale Divisione Acqui, e di Mario Pasquali, presidente provinciale dell'Ass. Naz. Divisione Acqui di Parma.
Dopo un dibattito aperto a studenti e insegnanti che hanno partecipato al Concorso per le borse di studio, le conclusioni della prima giornata saranno tracciate da Giuseppe Papagno, professore dell' Università degli Studi di Parma.
La seconda giornata, sabato 3 marzo 2007, aperta da una messa di suffragio alle otto, presso l'Oratorio dei Rossi, celebrata dal Vescovo di Parma, riprenderà alle nove con gli Inni della Conciliazione e la Premiazione dei vincitori delle borse di studio ...affinché il passato non risorga con i suoi errori, con i suoi orrori.
Quindi, dopo una relazione introduttiva di Antonio Sanseverino, presidente dell' Associazione Nazionale Divisione Acqui, seguiranno, verso le ore 10 gli interventi di Matteo Paesano, Capo Ufficio Storico Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, di Don Alessandro Negroni, Ordinario Militare in Italia, di Vanghelis Sakkatos, autore di Cefalonia, 1943 (libro tradotto dall'acquese Massimo Rapetti e pubblicato per i tipi de Impressioni Grafiche), di Maria Falì Zapanti, Ass. "Mediterraneo" di Cefalonia.
Una tavola rotonda: Le istituzioni a confronto: un impegno per la Memoria, cui parteciperanno Elvio Ubaldi, sindaco di Parma, Giorgos Tsilimidos, sindaco di Argostoli - Cefalonia, Vincenzo Bernazzoli, Presidente della Provincia di Parma, Dionissios Georgatos, Prefetto di Cefalonia ed Itaca, moderata da Giuliano Molossi, direttore "Gazzetta di Parma", costituirà l'ultimo atto prima delle conclusioni, previste per le ore 12.

25 aprile: la visita di Giorgio Napolitano

La Divisione "Acqui" sarà ricordata anche dalle più alte Istituzioni dello Stato.
Il protocollo diramato dal Quirinale prevede che il Presidente della Repubblica prenda parte a Cefalonia ad una cerimonia in ricordo dei soldati italiani della Divisione "Acqui" caduti negli scontri con la Wehrmacht tedesca, molti dei quali passati per le armi dopo essersi arresi nel settembre 1943.
Nell'occasione, il presidente greco Karolos Papoulias ha invitato Giorgio Napolitano per un incontro.
La visita del presidente della Repubblica va letta anche nell'ambito dei recenti, intensificati contatti politici tra i due Paesi.
Nei mesi passati occorre registrare, infatti, il soggiorno nella città del Partenone del presidente del Consiglio Romano Prodi e di Pierluigi Bersani, ministro per lo Sviluppo economico.
Ma anche ad Acqui le celebrazioni saranno particolarmente sentite, anche se come ha rilevato Ando Gilardi - il riconosciuto padre della fotografia italiana nel dopoguerra, partigiano nel ponzonese dopo l'8 settembre - in una recente intervista, per molti combattenti il 25 aprile costituì il termine di una fase assolutamente irripetibile, "eroica" della loro vita, in cui la tensione verso gli ideali (in questo caso, con l'ansia di libertà, il comunismo stalinista, mescolato al sionismo) era davvero assoluta.

Un DVD didattico e resistente

Anche per la scuola il 25 aprile costituirà una data importante: per quella data è prevista, infatti, l'uscita di un supporto DVD (con tanto di guida didattica), curato dal prof. Vittorio Rapetti, che - raccogliendo immagini, filmati, memorie e saggi - proverà a raccontare in maniera organica la complessità dei diciotto mesi della lotta partigiana.

Giulio Sardi

Pubblicato su L'Ancora del 25 febbraio 2007

 

Scrivi alla redazione di Acqui Terme

L'ANCORA settimanale di informazione [VAI ALLA PRIMA PAGINA] - [MONOGRAFIE]